Messaggi da tutto il mondo

Tributi a Sri Daya Mata da tutto il mondo

Back to Schedule
Donate

15 marzo 2011

Dopo la scomparsa di Sri Daya Mata, migliaia di messaggi – e-mail, lettere e telefonate – sono giunti da tutto il mondo alla Casa Madre da parte di simpatizzanti e amici. Alcuni devoti hanno rievocato gli incontri con Ma avvenuti nel corso degli anni, raccontando quanto queste occasioni siano state per loro fonte di ispirazione; ma molti altri che non l’avevano mai incontrata di persona si sono ugualmente sentiti in stretto rapporto con lei, uniti nella comunione interiore. 

I brani riportati qui di seguito ci danno solo una fugace idea dell’amplissima gamma di esperienze che tante persone hanno avuto con questa amata guida spirituale; eppure, in tutti i messaggi troviamo espresso un unico tema: quello dell’amore incondizionato e della compassione, che erano l’essenza stessa di Sri Daya Mata.


“Ho scoperto, come suppongo sia accaduto a molti devoti, che con la morte della nostra amata Daya Mata abbiamo ricevuto grandi benedizioni, sotto forma di meditazioni più profonde e di intuizioni, amorevolmente sussurrate ai nostri cuori dalla dolce voce di Ma. Non ho mai sentito un amore così immenso come quello che ho provato durante questi ultimi giorni di gioiosa commemorazione. La nostra amata Ma continua a benedirci nella posizione privilegiata in cui ora si trova, e noi non saremo più gli stessi di prima, ne ho la certezza”.

— D. Z., California, USA


“La sua morte ci ha fatto meglio comprendere quanto sia stato impegnativo e importante il servizio da lei reso per tanti anni, non solo per tutti noi, ma per il mondo intero”.

— Anonimo, Finlandia


“Questa è una grande perdita non solo per noi devoti ma per il mondo intero, perché una grande santa e innamorata di Dio non è più su questa terra. La sua vita, il suo messaggio e il suo esempio di discepola perfetta hanno ispirato noi tutti per decenni. Quanto a me, posso dire che ho letto i suoi libri e ascoltato le registrazioni dei suoi discorsi così tante volte che la sua voce è incisa stabilmente nella mia mente e le sue parole sono impresse per sempre nel mio cuore. Lei è, e sempre sarà, una fonte di profonda ispirazione nella mia sadhana. Ringrazio la Madre Divina per aver chiesto a Daya Mataji di rimanere così a lungo tra noi. Pur provando dolore per la perdita, sono felice per lei perché ora è libera nell’infinito oceano di beatitudine della nostra Madre Divina. Ho la certezza che continuerà a guidarci e a pregare per noi là dove si trova ora: al fianco del Maestro”.

— F. B., Brasile


“Le ho scritto diverse volte e ho constatato con meraviglia il suo personale interesse per ognuno di noi, la sua prontezza a rispondere sempre con pensieri d’amore e di saggezza, e con suggerimenti pratici per seguire la sadhana con pazienza e amore, come faceva lei.

“Daya Mata è stata una manifestazione tangibile dell’amore della Madre Divina: un’incarnazione di Prem (amore), il Prem del nostro Guru, e il Prem del Divino!”.

— A. R., Italia


“Paramahansa Yogananda ha detto che, una volta lasciato il corpo, soltanto l’amore avrebbe potuto prendere il suo posto. Come ci insegna La scienza sacra [Sri Yukteswar, Astrolabio, Roma], l’amore è la più potente forza d’attrazione universale, che spinge eternamente la creazione a ricongiungersi con il Creatore. In questo mondo nessuno può "dare amore"; noi possiamo soltanto purificarci, in modo da permettere all’amore divino di fluire e diffondersi per mezzo nostro. Questo è ciò che ha fatto Sri Daya Mata, in modo completo e mirabile. Ovunque andasse, irradiava amore divino. Quando parlava alla Convocazione annuale della SRF, l’intera California Ballroom del Bonaventure Hotel si saturava della vibrazione del suo amore, che chiunque, anche chi non era un devoto della SRF, poteva percepire. Inoltre questo amore era reso ancora più bello e prezioso dalla sua autentica, candida umiltà. Non conosco un solo altro esempio, nell’intera storia dell’umanità, di una persona che sia stata posta per sessant’anni alla guida di un’organizzazione di primaria importanza e che non abbia cercato, almeno una volta, di attribuirsi il merito dei successi conseguiti dall’organizzazione. Sri Daya Mata non lo ha mai fatto; nei suoi scritti e nei suoi discorsi ha sempre dato il merito a coloro ai quali spetta veramente: al nostro Guru e a Dio. Le future generazioni di discepoli della SRF, siano essi monaci o laici, trarranno ispirazione dalla vita esemplare di Sri Daya Mata per condurre la propria vita in amorevole e premurosa umiltà”.

— S. B., Georgia, USA


“Esistono i grandi maestri, i quali sono come raggi di luce che guidano l’umanità immersa nell’oscurità e nella disperazione, durante le fasi di caos del nostro mondo; e poi ci sono i discepoli, che hanno un compito ancor più importante: devono tenere acceso quel raggio di luce e alimentarlo, perché non si estingua né si affievolisca mai, in modo che possa continuare a guidarci nei periodi di difficoltà. Questa era la missione della nostra venerata Sri Daya Mata: tenere accesa la luce degli insegnamenti e della missione del nostro Maestro”.

— J. C., Portogallo


“È difficile esprimere a parole la portata dei sentimenti suscitati dalla scomparsa di un’anima come quella della nostra amata Sri Daya Mataji. Il fervore con cui ha scrupolosamente salvaguardato la missione di Gurudeva e la purezza dei suoi insegnamenti sono senza eguali nell’attuale Età Dwapara.

“Il suo altruismo perfetto, la sua dedizione instancabile, la sua straordinaria lealtà, la sua spiritualità intensa e dinamica e la sua incredibile semplicità sono doti di cui il mondo di oggi è carente, e di cui si sente dolorosamente la mancanza; ma lei ha continuato a procedere con amore e devozione assoluti per Colui che tutti dovremmo desiderare di incontrare faccia a faccia un giorno, prima o poi, offrendoci non solo un esempio perfetto e impareggiabile, ma lasciandoci un’eredità che difficilmente si potrà eguagliare in breve tempo.

“L’importanza della vita di Daya Mataji sfugge alle capacità della mente umana. Si possono dire parole, scrivere libri, ma la sua sintonia con Dio e con l’opera di Gurudeva sarà un esempio perenne a cui tutti noi, senza eccezione, dobbiamo guardare, per emularlo e applicarlo nella nostra vita.

“Daya Mata è stata un’autentica portabandiera, che ha tenuto alta la fiamma dell’amore di Dio e del Guru con l’ardimento di un vero guerriero, desiderosa di donarlo a tutti per far trionfare i suoi ideali e il suo Re”.

— E. R., New York, USA


“Esprimiamo reverenza per Mataji che con il suo amore e la sua compassione ha toccato i nostri cuori e li ha colmati di divino entusiasmo”.

— O. e D. B., Bulgaria


“Non ho avuto il privilegio di incontrare Daya Mata di persona, ma durante gli anni della mia sadhana lei mi è apparsa diverse volte in sogno. Una volta questo avvenne in un periodo di intensa preghiera per un caro amico, nelle settimane precedenti alla sua morte. Mi apparve Ma in sogno e premette la sua fronte contro la mia per benedirmi, mostrandomi intuitivamente una potente forma di visualizzazione da fare con il mio amico mentre pregavo per lui. Quindi, potete capire che la presenza di Ma nella mia vita è stata qualcosa di molto concreto e tangibile, pur non avendola mai incontrata di persona”.

— L. M., Connecticut, USA


“Non voglio raccontare qualche episodio particolare; voglio solo dire che lei è nel mio cuore. È il mio idolo. Voglio essere come lei”. 

— Anonimo, Germania


“Nel 2003 a mia madre e a mio marito furono diagnosticati, a sei mesi di distanza, delle metastasi cancerogene, e ad entrambi fu dato poco tempo da vivere. Riuscii a fare un ultimo viaggio nella Costa Orientale, e ricevetti così il regalo di poter tenere tra le braccia mia madre mentre se ne andava in pace. Due giorni dopo la sua morte, una telefonata mi sollecitava a tornare a casa, perché le condizioni di mio marito si erano aggravate. Pochi giorni dopo il mio ritorno, lui veniva ricoverato in ospedale in cura intensiva e con scarse prospettive di sopravvivenza. Quella notte pregai intensamente la Madre Divina: le dissi che, pur sapendo che Lei era sempre con me, avevo bisogno di un segno umano che me lo confermasse. Stavo lottando per rimanere equilibrata ma a volte ero sopraffatta dal dolore.

“Proprio il giorno dopo ricevetti una telefonata dalla Casa Madre. Rimasi molto sorpresa, perché non avevo telefonato o scritto alla Casa Madre. Una voce meravigliosa mi disse: "Vorrei fissarle un appuntamento con una rinunciante, perché abbiamo un messaggio per lei da parte di Daya Mata, ma per prima cosa Ma mi ha chiesto di dirle che la Madre Divina è con lei". Udendo quelle parole caddi in ginocchio, singhiozzando per l’immensa gratitudine che provavo e che non riuscivo ad esprimere a parole. Pochi minuti dopo una rinunciante venne al telefono, lesse il messaggio dell’amata Mataji e confortò la mia anima. Questo fu un formidabile esempio della perfetta sintonia che l’amata Mataji aveva con Dio e con Guruji, della sua grande compassione e del suo immenso amore per tutti. Non ho mai avuto il privilegio di incontrare l’amata Mataji nella sua forma fisica, ma ho il suo amore e la sua compassione impressi nel mio cuore e nella mia anima”.<

— Anonimo, California, USA


“Trovarmi alla sua presenza fu un’esperienza che non dimenticherò mai. Ci sommerse con le onde del suo amore, e ci fece piangere di gioia”.

— Anonimo, Canada


“Quelli di noi che sono letteralmente "cresciuti" con la nostra amata Daya Mata e gli insegnamenti della SRF sentono con meraviglia di averla sempre accanto a sé e percepiscono il suo amore più tangibilmente di prima. La mia sensazione è che in tutti questi anni ho imparato ad andare in bicicletta, e lei correva al mio fianco, pronta a sorreggermi se perdevo l’equilibrio. In un modo o nell’altro so che andrà tutto bene nella mia vita; con il suo esempio lei mi ha insegnato quello che devo imparare ad avere: un’incrollabile dedizione e gratitudine per il rapporto guru-discepolo e per gli insegnamenti che Paramahansa Yogananda ci ha trasmesso, e la certezza che siamo sempre amati. Ora permettiamo a quell’Amore di raggiungere e permeare tutti”.

— S. W., Oregon, USA


“Appena ho saputo della morte della nostra amata Sri Daya Mata ho provato molto dolore. Tutta la mia vita spirituale di più di trent’anni su questo sentiero è stata accompagnata dalla nostra cara Ma come Presidente e Guida spirituale. Ho preso il libro di Ma Finding the Joy Within You e ho letto le pagine in cui racconta l’esperienza di pre-morte che ebbe nel 1948. Questo mi ha confortato; e ho sentito tanta gratitudine al pensiero che abbia assolto questo compito con un impegno che supera ogni umana immaginazione, diventando la base sicura della nostra famiglia spirituale e dell’organizzazione della SRF per più di sessantadue anni! Credo che ora sia completamente immersa in quel meraviglioso amore che provò allora”.

— M. S., Germania


“Tutte le volte che le ho scritto mi ha sempre risposto; anche quando le dicevo che non ce n’era bisogno, lo faceva lo stesso. Quante persone in tutto il mondo è stata capace di prendere con cura sotto la sua ala, dando loro consiglio, scrivendo loro e pregando per loro, ogni giorno della sua vita! Daya Ma è una vera santa. È l’anima più bella che io abbia mai conosciuto. La mia vita è cambiata moltissimo grazie al suo esempio e al suo amore incondizionato”.

— L. W., Oregon, USA


“Avviai la mia azienda nel 2001. Scrissi a Daya Ma per chiedere le sue benedizioni, ma in realtà non mi aspettavo una risposta, conoscendo le grandi responsabilità e le numerose richieste che doveva soddisfare. Con mia grande sorpresa, mi giunse una risposta immediata, in cui lei incoraggiava la mia iniziativa e mi dava dettagliati consigli. Il tono era caldo e familiare, come se mi conoscesse da anni; invece non ci eravamo mai incontrati.

“Fino ad oggi questo è stato davvero il mio talismano: ho incorniciato la lettera di Ma e l’ho tenuta nel mio ufficio per tutti questi anni. Quando arrivò, la sua lettera mi sembrò subito un segno di buon auspicio, forse perché era inattesa. Il carattere integerrimo e la sollecitudine di Ma sono come un faro per quelli che come me si trovano nella "giungla" degli affari. Il suo motto "Ama, servi, e tutto il resto lascialo a Dio" è stato di grande ispirazione nella mia vita lavorativa. L’ammiro immensamente per aver tenuto alti gli ideali del Guru in un modo così adamantino, e per averlo fatto ininterrottamente per ben otto decenni!”.

— N. S., India


“Non ho mai incontrato Daya Mataji di persona, ma vivo la sua dipartita come se l’avessi sempre conosciuta. Per me rappresentava tanta forza e sicurezza; mi bastava sapere che c’era per sentire conforto… È il simbolo della saggezza, della grazia e dell’amore, il tutto tradotto nella forma di un essere umano”.

— H. S., California, USA


“Non riesco a descrivere appieno l’effetto che ha avuto nella mia vita: è stata per me un modello di divina bellezza femminile e di amore”.

— E. B., California, USA


“Cara, amata Sri Daya Ma… Provo verso di te una profonda gratitudine per le lettere che mi hai scritto negli anni. Grazie a Guruji e a te la mia vita è cambiata. Il tuo consiglio, il tuo amore incondizionato e le tue incessanti benedizioni mi sono sempre stati di grande aiuto. Oh Ma, ti amerò sempre. Continuerò ad aprire il mio cuore, la mia mente e la mia anima alle tue benedizioni. Il tuo libro benedetto Nella Quiete del Cuore è la mia Bibbia quotidiana!”

— R. K., Germania


“Verso la fine degli anni ’70 ebbi il privilegio di partecipare al satsanga che Sri Daya Mata tenne per i devoti dopo la Convocazione. Concluso il suo discorso, salutò tutti i devoti mentre lasciavano la cappella. Quando le feci il mio pranam la guardai negli occhi. Fu come guardare nell’infinito, negli occhi di Dio. Erano di una profondità senza fine. Non ho mai fatto un’esperienza simile. Mi sorrise e mi diede il benvenuto alla Casa Madre, e io lasciai la cappella come in stato di shock. Non ho mai dimenticato questa esperienza....

“Per quelli di noi che non hanno conosciuto il Maestro, Ma è stata l’esempio vivente di tutti i suoi insegnamenti”.

— G. T., California, USA


“Molti anni fa mi invitarono a unirmi a un gruppo di devoti che doveva incontrare Sri Daya Mata alla Casa Madre. Ci accomodammo nella biblioteca e lei ci fece un satsanga informale. Rimasi completamente folgorato dagli occhi di Daya Mata. Avevo già sentito l’espressione "sguardo oceanico", ma mai prima d’allora, guardando qualcuno negli occhi, avevo visto una tale straordinaria profondità, forza e bellezza. È un onore per me aver vissuto su questa terra nella stessa epoca della nostra amata Ma”.

— G. H., California, USA


“Se dovessi dire quanta importanza ha avuto Daya Ma nella mia vita, non saprei neanche come cominciare. Per quasi quindici anni ascoltare i suoi discorsi o leggere le sue parole ha fatto parte della mia routine quotidiana, e questo ha davvero plasmato la mia vita. Immancabilmente lei teneva acceso in me il fuoco dell’entusiasmo, della determinazione spirituale e del desiderio per Dio. Ma soprattutto mi ha aiutato a coltivare un’intima, dolce, amorevole, fiduciosa ed estasiante amicizia con il divino Amato.

“Daya Ma mi ha aiutato a trasformare le mie meditazioni in momenti di autentica comunione. E mi ha aiutato a trasformare i miei doveri in atti d’amore compiuti alla presenza del mio Dio. Mi ha mostrato cosa significa essere un discepolo, cosa significa essere un amico, cosa significa essere un umile servitore, cosa significa essere una guida; ma sopra ogni altra cosa mi ha mostrato cosa significa essere un innamorato di Dio: un innamorato inebriato del vino della devozione per Lui”.

— M. P., Nevada, USA


“La sua presenza, le sue doti, il suo esempio risplenderanno come stelle per molte generazioni. Il meglio dell’India è vissuto a Los Angeles nella forma di Sri Daya Mata”.

— Anonimo, Maryland, USA


“La storia della sua vita è stata molto significativa per me. La sua devozione per il Maestro è stata incrollabile e il modo in cui ha guidato la SRF stupefacente. Mi ha continuamente ispirato a rendere spirituale la mia vita praticando la profonda comunione con Dio. Non ci sono parole per descrivere quanta influenza abbia avuto e continuerà ad avere su di me per tutta la vita”.

— S. L., Texas, USA


“Solo guardandola si capiva, al di là di ogni minimo dubbio, che Sri Daya Mata era un essere di luce, tutto amore e bontà. Per la nostra famiglia Sri Daya Mata è stata, è, e sarà sempre un’inesauribile fonte di ispirazione, come pure un esempio di come dovrebbe essere un vero discepolo di Paramahansa Yogananda”.

— Anonimo, Spagna


“Ho sempre provato amore quando ho pensato a Ma”.

— P. D., California, USA


“Il grande Oceano Pacifico non mi separa più dalla magnetica presenza di Sri Daya Mataji. La nostra amata presidente, guida, educatrice, amica è tornata dal suo Guru, nel mondo della luce. Onde di beatitudine si riversano nei nostri cuori, colmandoli della sua dolce gioia. Anche se siamo rimasti sulla terra non ci sentiamo abbandonati né abbiamo motivo di essere addolorati che lei sia lì, al fianco del Maestro. Il Guru e la sua discepola: i raggi del loro amore raggiungono il mondo intero. Madre di compassione, ti siamo grati per la tua vita di grazia”.

— H. W., Australia 


“Sulla terra come in cielo, Sri Daya Mata illumina il sentiero davanti a me.”

— N. R., Canada

Condividi su