Introduzione

Come tutte le scritture del mondo illuminano un percorso universale

Back to Schedule
Donate

Leggi i brani tratti dalle acclamate interpretazioni di Yogananda di questi amati testi sacri.

Una delle missioni di Paramahansa Yogananda che ha portato avanti per tutta la vita,  era quella di promuovere l'unica Realtà dietro tutte le vere religioni del mondo e di fornire ai ricercatori della verità dell'Est e dell'Ovest la scienza universale della realizzazione di Dio, i mezzi per risvegliare una consapevolezza più profonda dell'innata divinità latente in ogni essere umano.

Uno dei modi in cui Paramahansaji ha promosso l'unità delle religioni del mondo è stato attraverso le sue lezioni e i suoi scritti. In questi, ha rivelato le verità metafisiche nascoste delle grandi scritture di Oriente e Occidente e ha mostrato come questi testi sacri guidano il ricercatore lungo lo stesso percorso universale verso l'unità con Dio.

In queste pagine volgiamo condividere alcuni estratti delle acclamate interpretazioni di Yogananda dei quattro Vangeli del Nuovo Testamento, dell'indiana Bhagavad Gita e  di The Rubaiyat di Omar Khayyam. (Sebbene non sia considerato una "scrittura" di per sé, il Rubaiyat è un'opera amata di poesia mistica che esemplifica le verità divine nascoste insegnate dai sufi nella tradizione islamica).

Ti invitiamo a tornare a questa sezione perchè sarà man mano arricchita di altro materiale tratto dagli scritti di Paramahansa Yogananda. 

Paramahansa Yogananda da: La seconda venuta di Cristo: la risurrezione del Cristo dentro di te

"Gesù ha approfondito gli insegnamenti che sembrano in superficie semplici - molto più profondi di quanto la maggior parte della gente capisca ... Nei suoi insegnamenti c'è l'intera scienza dello yoga, la via trascendentale dell'unione divina attraverso la meditazione." 

In secondo luogo-Coming-of-Christ_Cover_RGB.jpg # patrimoniale: 1157

Leggi altri estratti dai commenti di Yogananda sui Vangeli. 

Paramahansa Yogananda da:  Dio parla con Arjuna: la Bhagavad Gita

"L'intera conoscenza del cosmo è racchiusa nella Gita. Estremamente profonda ma con un linguaggio rivelatore ... la Gita è stata compresa e applicata a tutti i livelli dello sforzo umano e dell'impegno spirituale ... Ovunque si sta tornando a Dio, la Gita farà luce su quel tratto del viaggio". 

Dio-colloqui-with-Arjuna-The-Bhagavad-Gita.jpg # patrimoniale: 7829

Leggi altri estratti dai commenti di Yogananda sulla Bhagavad Gita.

Paramahansa Yogananda da Il Vino del mistico

"Mentre lavoravo sull'interpretazione spirituale del Rubaiyat, mi portò in un labirinto infinito di verità, fino a quando fui rapito e stupito dallo stupore. Il velo della filosofia metafisica e pratica di Khayyam in questi versetti mi ricorda" L'Apocalisse di San Giovanni il Divino."

Wine-di-Mystic_Cover_RGB.jpg # patrimoniale: 1166

Leggi altri brani dell'interpretazione spirituale di Yogananada su Il Rubaiyat di Omar Khayyam.

Dall'introduzione di Paramahansa Yogananda a La Scienza Sacra, un'opera profonda del suo guru sull'origine comune delle Scritture cristiane e indù. 

"I profeti di tutte le terre e di tutte le epoche sono riusciti nella loro ricerca di Dio. Entrando in uno stato di vera illuminazione, il nirbikalpa samadhi,  questi santi hanno realizzato la Realtà Suprema dietro tutti i nomi e le forme. La loro saggezza e consiglio spirituale sono diventate le Scritture del mondo. Queste sebbene differiscano esternamente a causa dei variegati mantelli delle parole, sono tutte espressioni, alcune aperte e chiare, altre nascoste o simboliche, delle stesse verità fondamentali dello Spirito.

"Il mio gurudeva, Jnanavatar Swami Sri Yukteswar (1855-1936) di Serampore, è stato eminentemente preparato per discernere l'unità di base tra le scritture del cristianesimo e del Sanatan Dharma. Posizionando i testi sacri sul tavolo immacolato della sua mente, fu in grado di dissezionarli con il bisturi del ragionamento intuitivo  per separare le interpolazioni e le interpretazioni errate degli studiosi dalle verità, come originariamente fornite dai profeti".

Condividi su