Conoscere Dio

Realizza Dio come saggezza, amore e gioia sempre crescenti.

Back to Schedule
Donate

Brani tratti dagli scritti di Paramahansa Yogananda

“Non sembra molto pratico pensare continuamente a Dio”, osservò un ospite.
Paramahansaji rispose:

“Il mondo è della sua stessa opinione, ed è forse un luogo felice? La vera gioia sfugge a chi abbandona Dio, perché Egli è la Gioia stessa. Sulla terra i Suoi devoti vivono in un paradiso interiore di pace; ma coloro che dimenticano Dio trascorrono la vita in un inferno di insicurezza e di delusioni che essi stessi creano. "Diventare amici" del Signore vuol dire essere veramente realistici!”.

flower

Approfondite la conoscenza di Dio. È possibile conoscere Dio proprio come conoscete il vostro amico più caro. Questa è la verità.

flower

Innanzi tutto dovete avere un concetto chiaro di Dio, un’idea precisa grazie alla quale potete instaurare un rapporto con Lui; e poi dovete meditare e pregare finché quel concetto non si trasformerà in una percezione reale. Allora Lo conoscerete. Se persisterete, il Signore si rivelerà a voi.

flower

Alcuni dipingono il Creatore come un essere imperioso, che mette alla prova l’uomo con il fumo dell’ignoranza e il fuoco della punizione, e che giudica le azioni umane sottoponendole a un’indagine spietata. Trasformano così il vero concetto di Dio, Padre amorevole e misericordioso, nella falsa immagine di un tiranno severo, inesorabile e vendicativo. Ma i devoti che sono in comunione con Dio sanno quanto è assurdo credere che Egli sia qualcosa di diverso da un Essere Misericordioso, fonte infinita di amore e di bontà.

flower

Dio è la beatitudine eterna. Il Suo essere è amore, saggezza e gioia. Egli è al tempo stesso impersonale e personale, e si manifesta in qualunque modo desideri. Il Signore appare ai Suoi santi nella forma che ciascuno di essi ama: un cristiano vedrà Cristo, un induista vedrà Krishna o la Madre Divina, e così via. I devoti che adorano il Signore in un aspetto impersonale, Lo conoscono quale Luce infinita, o il meraviglioso suono Om, la parola primordiale, lo Spirito Santo. La più sublime esperienza che l’uomo possa fare è la percezione della beatitudine nella quale è contenuto appieno ogni altro aspetto della Divinità: l’amore, la saggezza, l’immortalità.

flower

Ma come posso spiegarvi a parole la natura di Dio? Egli è ineffabile, indescrivibile. Soltanto nella profonda meditazione conoscerete la Sua essenza incomparabile.


Affermazione

“Benedicimi, affinché possa trovarti nel tempio di ogni pensiero e di ogni azione. Quando Ti troverò dentro di me, Ti troverò fuori di me, in tutti e in tutte le circostanze”.

— Paramahansa Yogananda, Meditazioni metafisiche

Condividi su